Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Milano è la peggiore in Europa

Borsa, Piazza Affari chiude in rosso

La maglia nera va alla Bpm

Borsa, Piazza Affari chiude in rosso
28/10/2011, 19:10

MILANO - La sostenibilità del debito italiano preoccupa ancora, e non poco, i mercati. Piazza Affari chiude la giornata in netto calo, Milano è la Borsa peggiore in Europa dopo l'euforia per l'accordo anti-crisi raggiunto a Bruxelles. La maglia nera della seduta milanese, va alla Bpm con un -9,57% a 1,46 euro per azione, dopo l'annuncio del via all'aumento di capitale il 31 ottobre con l'emissione di azioni a forte sconto rispetto al prezzo di mercato. Il prezzo è stato fissato a 0,30 euro.

Il crollo però non ha risparmiato neppure il Banco Popolare Unicredit, Bmps e Ubi banca. Mediobanca, nel giorno dell'assemblea, cede l'1,23%. Male anche gli assicurativi: Mediolanum -4,04%, Fondiaria Sai -2,82% e Generali -0,44%.

Tra gli industriali in rosso Fiat e la controllante Exor, mentre Industrial è uno dei pochissimi titoli del listino in positivo a +0,66%. Pirelli cede l'1,33%, Buzzi il 2,32% e Impregilo l'1,09%. E ancora Atlantia -3,16%, Finmeccanica -2,25%, Prysmian -2,93% e Telecom -2,22%. In calo, ma più contenuto, i titoli dell'energia con Eni a -1,8%, Enel -2,02% e Terna -2,23%.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©