Economia e finanza / Mercati

Commenta Stampa

Chiusa anche oggi Wall Street, rialzi per i petroliferi

Borsa: Piazza Affari positiva, bene anche Parigi e Madrid

Con segno più anche le banche

Borsa: Piazza Affari positiva, bene anche Parigi e Madrid
30/10/2012, 19:20

MILANO - In Piazza Affari, che chiude positiva con l'indice Ftse Mib a +1,12%, brusca retromarcia per Fiat che, dopo la diffusione dei dati trimestrali, segna una flessione del 4,66% a 3,93 euro. Nei primi nove mesi del 2012 i ricavi dell'azienda del Lingotto sono stati pari a 62,2 mld di euro e l'utile netto a 1,02 mld di euro. I vertici Fiat, proprio sulla base di questi risultati, hanno rivisto al ribasso le stime finanziarie per il triennio 2012-2014. meglio hanno fatto Fiat Industrial che termina con un rialzo dell'1,95% a 8,11 euro e Exor, +0,20% a 19,98 euro. Nella seduta di oggi il controvalore degli scambi è stato pari a 1,31 mld di euro contro gli 1,32 mld di ieri e su 307 titoli trattati 181 hanno terminato in rialzo, 106 in ribasso e 20 invariati. Chiusa anche oggi Wall Street tra le borse europee spiccano Parigi che chiude con un rialzo dell'1,48% e Francoforte in crescita dell'1,13%. Bene anche Madrid con +1,23% ma male Atene in ribasso dello 0,50%. Rialzi per i petroliferi con Eni che ha registrato un progresso del 2,08% a 17,69 euro. La società ha chiuso i nove mesi del 2012 con ricavi per 63,2 mld di euro, in crescita del 20,3%. In sensibile crescita anche l'utile che passa da 5,57 mld a 6,33 mld (+13,6%). I vertici del “cane a sei zampe” hanno confermato investimenti tecnici per tutto il 2012 pari a 11,9 mld di euro, in linea con lo scorso anno. Positiva anche Saipem con un rialzo dello 0,97%, Tenaris con +1,97% e Saras in marcato rialzo con +5,23%. In controtendenza Erg che lascia sul campo lo 0,09%. Sul fronte bancario Unicredit chiude con +1,53% a 3,446 euro. Gli analisti di Equita hanno tagliato la previsione sull'utile netto per il terzo trimestre del 2012 e quella per il triennio 2013-2015. In recupero Mediobanca con un rialzo del 2,35% a 4,434 euro mentre Intesa Sanpaolo è crescita dello 0,97% a 1,25 euro. In calo Mps che perde lo 0,09% a 0,2183 euro. Da registrare il salto in avanti di Mediaset che ha chiuso in rialzo del 3,74% a 1,359 euro mentre in “rosso” hanno chiuso Telecom Italia Media che ha registrato una flessione del 2,45% a 0,1712 euro, Geox che ha perso l'1,27% a 2,182 euro e Cir con -0,44% a 0,908 euro. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©