Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

BORSE: CROLLANO ANCHE LE BORSE EUROPEE


BORSE: CROLLANO ANCHE LE BORSE EUROPEE
10/10/2008, 10:10

Sembra di essere alle prese con una diga in procinto di crollare. Non fai in tempo a notare che si apre un buco, che subito vedi che se ne sono aperti altri due. E così per le Borse. Appena chiusa la Borsa di Tokyo con una perdita vicina al 10%, che aprono quelle europee, anche loro in perdita secca. E così abbiamo per esempio Milano che in questo momento perde l'8%, con numerosi titoli che sono stati sospesi per eccesso di ribasso. A cominciare da quello dell'Unicredit, che perde oltre il 12%. Ma altri titoli importanti come Telecom ed Eni perdono comunque intorno all'8-10%.

E il problema non è limitato a Milano. Londra sta a -9,72%, Parigi -8,69%, Francoforte -9,86%, Madrid -7,50%, Zurigo -7,24%. E pur non potendo esaminare nel dettaglio l'andamento di tanti mercati, si può dire che stanno precipitando tutti i titoli, sia quelli importanti (e soprattutto loro) sia quelli meno. Invece sale il prezzo dell'oro, arrivato a 927,90 dollari l'oncia. Evidentemente tutti stanno andando sui beni rifugio, e si sa che l'oro è quello più importante.

A complicare la crisi, arriva la notizia del primo fallimento in Giappone legato alla crisi economica in corso. Si tratta della Yamato Life Insurance, che si era esposta troppo con i mutui subprime e ha accumulato circa 270 miliardi di yen di debito (circa 2 miliardi e mezzo di dollari)

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©