Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Troppa incertezza contiene le movimentazioni

Borse in altalena, spread a 433 punti: resta la tensione sui mercati


Borse in altalena, spread a 433 punti: resta la tensione sui mercati
02/11/2011, 12:11

MILANO - Giornata altalenante in Borsa, dopo il tonfo di ieri. In particolare quella di Milano sta mostrando una notevole volatilità: ha iniziato la giornata con un +1,2%, poi è scesa fino a raggiungere il -2,2% per poi risalire, tanto che alle 12 era poco sopra la parità. Stabile lo spread, cioè la differenza di interesse tra i titoli di Stato italiani a 10 anni e gli omologhi tedeschi, a 433 punti, 20 in meno del picco toccato ieri.
A rallentare la crecita dello spread ha contribuito la dichiarazione fatta dal primo ministro giapponese Yoshihiko Noda, che si è dichiarato disposto ad acquistare altre obbligazioni del fondo Salva-Stati, incrementando quindi la dotazione monetaria dello stesso. Così come i dubbi sul referendum greco sugli aiuti dalla Ue, annunciato dal primo ministro Papandreu in evidente difficoltà, dato che ha una maggioranza ridotta a soli tre voti, rendono incerta la sua realizzazione a dicembre, come programmato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©