Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Ma lo spread si mantiene sopra i 300 punti

Bot allo 0,5%, richiesta doppia rispetto all'offerta


Bot allo 0,5%, richiesta doppia rispetto all'offerta
13/03/2012, 14:03

MILANO - E' andata bene l'asta odierna dei Bot. Era previsto il collocamento di 3,5 miliardi di titoli a 3 mesi e di 8,5 miliardi di titoli a 12 mesi. Alla fine, per i primi sono state fatte richieste per quasi 8 miliardi, con i rendimenti che sono scesi allo 0,492%, contro l'1,9% di settembre. Per i secondi, sono state avanzate richieste per oltre 11 miliardi, e i rendimenti sono scesi all'1,4% contro il 2,2% di febbraio. In quest'ultimo caso, appare evidente il calo dello spread, se si pensa che a novembre e a dicembre il tasso di interesse era intorno al 6%. Solo su questa emissione, il risparmio per le casse dello Stato è di circa 400 milioni di euro, rispetto a 3 mesi fa.
Tuttavia, il dato positivo non ha influenzato lo spread, cioè la differenza tra il tasso di interesse dei titoli italiani a 10 anni e degli omologhi titoli tedeschi. Che oggi resta oscillante intorno ai 310 punti. Il che a sua volta porta il tasso di interesse dei Btp a 10 anni al 4,8%, contro l'1,7% dei titoli tedeschi.
Domani ci sarà la prova del nove, con il collocamento di 4-5 miliardi di Btp a tre anni. I rendimenti attesi sono sotto il 3% contro il 3,4% di febbraio e il 4,8% di gennaio.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©