Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

BOT sotto l'1%; anche l'Euribor continua a scendere


BOT sotto l'1%; anche l'Euribor continua a scendere
11/03/2009, 13:03

L'ultima asta di BOT ha fatto scendere i rendimenti a livelli bassissimi, praticamente sconosciuti: 1,079% lordo per quelli a tre mesi; 1,315% lordo per quelli annuali. Ma togliendo la ritenuta fiscale del 12,5% sugli interessi e l'applicazione delle commissioni per gli intermediari (0,1% per i titoli a meno di 6 mesi; 0,3% per quelli oltre) abbiamo dei rendimenti netti che scendono allo 0,55% per i BOT trimestrali e 0,85% per quelli annuali. Si tratta di valori provocati da un intrecciarsi di circostanze. Innanzitutto, l'incertezza della crisi economica spinge gli investimenti verso i titoli di Stato (anche questa volta la richiesta era il doppio dell'offerta), allontanandoli dalle Borse e dalle speculazioni. Poi ha contribuito anche il calo dell'inflazione. Ma soprattutto ci sono le attese per un ulteriore taglio del tasso di riferimento della BCE. Ed è in questa ottica che c'è da segnalare l'ennesima discesa dell'Euribor, cioè il tasso di interesse a cui le banche si prestano il denaro. L'Euribor ad una settimana è passato dall'1,05% all'1,01%; quello ad un mese è passato dall'1,33% all'1,29%. Quello a tre mesi, considerato il più importante, perchè utilizzato come riferimento per il tasso variabile dei mutui, è passato dall1,69 all'1,66%. In tutti i casi si tratta di valori mai raggiunti prima.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©