Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Cabina di regia per l'Asi di Giugliano


Cabina di regia per l'Asi di Giugliano
05/06/2010, 09:06

Un progetto esecutivo per risolvere l’annosa questione dell’area Asi di Giugliano, all’interno della quale insiste un campo rom. Lo hanno chiesto al presidente del Consorzio imprenditori di Giugliano dell’Area di sviluppo industriale, Angelo Punzi, gli Assessori regionali all’Ambiente, Giovanni Romano e alle Attività produttive, Sergio Vetrella, durante un incontro che si è svolto questa mattina a Palazzo Santa Lucia e al quale hanno preso parte anche il sindaco di Giugliano, Giovanni Pianese e il direttore dell’Asi, Andrea Falcone.
La riunione, che è servita a fare il punto della situazione , si è aggiornata alle prossime settimane, quando l’Asi dovrebbe portare sul tavolo il progetto esecutivo. Intanto il Comune ha già provveduto a terminare tutte le opere civili necessarie al completamento dell’area esterna all’Asi, che ospiterà i container per i rom.
“Abbiamo preso atto – ha dichiarato l’Assessore Romano - della gravità della situazione. L’obiettivo a cui puntiamo determinati è ripristinare condizioni minimali di decenza e sicurezza in un’area nella quale insistono industrie di eccellenza. Stiamo mettendo in essere, in accordo con il sindaco Pianese – ha aggiunto l’Assessore Giovanni Romano – tutte le iniziative utili a porre fine a uno sconcio che ormai perdura da anni”.
L’Assessore Romano si è impegnato anche a verificare la possibilità di inserire l’impianto Stir confinante con l’area Asi nella gestione stralcio che consentirebbe il presidio da parte dei militari.
“Siamo venuti incontro – ha dichiarato l’Assessore Vetrella - alle sollecitazioni del territorio, perché il comprensorio è strategico per lo sviluppo dell’economia campana e, la sicurezza, rappresenta precondizione essenziale per la vita stessa delle imprese”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©