Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

E' vicina la data di chiusura dello stabilimento

Cagliari, operai Alcoa si tuffano per protesta

Martedì un nuovo presidio

Il tuffo degli operai
Il tuffo degli operai
24/08/2012, 17:56

CAGLIARI - Fine estate rovente per gli operai dell'Alcoa, che rischiano di restare disoccupati per la chiusura dell'azienda. Una decina di lavoratori  sono riusciti a salire sulla ‘Toscana’, una delle navi della Tirrenia nel porto di Cagliari e a esporre, tra gli applausi dei passeggeri, la bandiera dei quattro Mori, simbolo della Sardegna, e lo striscione ‘Stabilimento di Portovesme’. La manifestazione era stata preannunciata tempo fa: gli operai si sono buttati in mare, tuffandosi dal molo in jeans, senza maglietta e alcuni addirittura con il caschetto protettivo in testa.  Altri hanno scavalcato la recinzione e hanno raggiunto i compagni all'interno dell'area attracchi.
La polizia ha impedito l'ingresso di altri 150 operai che da questa mattina sostavano ai cancelli per tentare di bloccare lo sbarco  passeggeri. Dopo aver concluso il blitz, hanno abbandonato il presidio. 
Ma la protesta non è finita: i lavoratori e i sindacati hanno annunciato che martedì, alle 16.30, quando il consiglio regionale discuterà la vertenza, saranno in presidio sotto il palazzo di via Roma, a Cagliari, con auto e pullman “perché la data di chiusura dello stabilimento è troppo vicina”. 

Commenta Stampa
di Gaia Bozza
Riproduzione riservata ©