CARO PREZZI:IL GOVERNO PREPARA PIANO DI INTERVENTO - JulieNews - 1

Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

CARO PREZZI:IL GOVERNO PREPARA PIANO DI INTERVENTO


CARO PREZZI:IL GOVERNO PREPARA PIANO DI INTERVENTO
02/04/2008, 10:04

A causa del folle e incontrollato aumento dei prezzi (una bottiglia di coca cola da 50cl, alla stazione di Napoli, costa 2,30 euro ndr) , il governo si vede costretto ad affrontare delle misure straordinarie di tutela del consumatore. Il pacchetto di misure urgenti verrà infatti presentato all'opposizione anche se, come si sa, siamo vicinissimi alle elezioni e, l'attuale governo, essendo anche uscente, ha poteri limitati. Ad annunciare la notizia è il ministro per l'Attuazione del programma, Giulio Santagata, il quale sostiene di voler  procedere alla sterilizzazione della quota fiscale di prezzi e tariffe. Secondo il ministro, infatti:"Si sente l'esigenza di interventi urgenti", ha detto il ministro, spiegando che il governo segue "con qualche preoccupazione l'andamento dei prezzi. Si è deciso di verificare la praticabilità di sterilizzare la quota fiscale di alcune tariffe in particolare di quelle energetiche sulla falsariga di quello che abbiamo già fatto per i carburanti. Sapendo anche che siamo un governo in uscita, con poteri limitati, e in campagna elettorale. La decisione è quella di elaborare una serie di possibilità e strumenti e di proporre all'opposizione questo pacchetto di iniziative e valutare insieme all'opposizione la possibilità di varare un decreto".

Anche il ministro dell'ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, ritiene che:"Visto che con l'extragettito i soldi in cassa ci sono, è doveroso ridurre subito i rincari che pesano nelle tasche dei cittadini. La Sinistra Arcobaleno ha chiesto al governo di intervenire con un decreto". Ad allarmare la coldiretti è però soprattutto il prezzo del grano che, nell'ultimo mese, è letteralmente crollato, perdendo quasi un terzo del valore raggiunto con il massimo storico fatto segnare nel mese di febbraio. Secondo i dati raccolti, infatti, ci troviamo di fronte ad un calo di oltre il 6% in un solo giorno. Al Chicago Board of  Trade, piazza di riferimento del commercio internazionale delle  materie prime agricole, il prezzo del grano è infatti di soli 9,29 dollari per bushel (pari a 27,2 chili).

Secondo la coldiretti:"il prezzo di pane al consumo aumenta rapidamente in caso di crescita del grano, ma non inverte la rotta in caso di riduzioni come quelle che stanno avvenendo". Come risolvere questa crisi?! La risposta pare arrivare sempre dalla coldiretti che, proprio oggi, attraverso i suoi portavoce, ha sostenuto che:"ll contenimento dei prezzi dei prodotti alimentari a vantaggio dei consumatori si affronta eliminando le distorsioni nel percorso dei prodotti dal campo alla tavola, lungo il quale in media i prezzi aumentano di cinque volte (e dieci volte dal grano al pane).

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©