Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Tutti coloro che sono stati mezi in Cig a zero ore

Cgia Mestre: con i "licenziamenti facili", 700 mila disoccupati in più


Cgia Mestre: con i 'licenziamenti facili', 700 mila disoccupati in più
29/10/2011, 14:10

ROMA - Cosa sarebbe sucesso se le norme promesse da SIlvio Berlusconi all'Europa, su una maggiore facilità nei licenziamenti per le aziende "in difficoltà economiche" fossero già attive oggi? Ha provato a calcolarlo la CGIA di Mestre, il cui ufficio studi è considerato uno dei migliori d'Italia. E i risultati sono sconfortanti: solo coloro che sono stati messi in cassa integrazione a zero ore (e che è facile immaginare che sarebbero stati licenziati, con le nuove norme) sono 732 mila persone; quindi ci sarebbero stati 732 mila disoccupati. Certo, il governo ha promesso che sarebbero stati messi in cassa integrazione ugualmente. Ma mentre la cassa integrazione segue delle procedure che rendono evidente il passaggio dal lavoro alla Cig, una norma sui licenziamenti facili metterebbe poi sulle spalle del lavoratore l'onere di comunicare l'avvenuto licenziamento e di avviare le pratiche per ricevere i soldi. Ammesso che i fondi ci siano.
Ed è facile immaginare che colpo sarebbe, all'economia nazionale, aggiungere un esercito di tali dimensioni di persone alla disperata ricerca di un lavoro che, con la crisi in corso, è difficilissimo trovare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©