Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Le stime assicurano un beneficio annuo di 49 euro per nucleo

Cgia Mestre: dal taglio delle tasse 3,6 mld per famiglie


Cgia Mestre: dal taglio delle tasse 3,6 mld per famiglie
03/05/2013, 20:19

MESTRE - "Finalmente un po' di ossigeno per le famiglie e le imprese italiane". Con la decisione della Bce di ridurre il tasso ufficiale di sconto di 0,25 punti, "i risparmi complessivi ammonteranno a 3,63 miliardi di euro all'anno". E' la stima fatta dal segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi. 

L'ufficio studi dell'Associazione, dopo aver esaminato la situazione debitoria delle famiglie e delle imprese italiane, ha quantificato i vantaggi economici derivanti dalla decisione presa dalla Bce: per le prime, la riduzione degli interessi comporterà un risparmio di 1,23 miliardi di euro all' anno, il vantaggio sarà di ben 2,39 miliardi euro.
"A fronte di un livello di indebitamento delle nostre imprese - spiega la Cgia - pari a 958 miliardi di euro (ultimo dato disponibile al 28-02-2013), la riduzione del tasso ufficiale di sconto (Tus) allo 0,5% darà luogo ad una contrazione degli interessi annui a carico del sistema imprenditoriale stimata in 2,39 mld. Per ciascuna impresa, sottolinea la Cgia, la decisione della Bce consentirà una riduzione della spesa media annua pari a 461 euro.
Per le famiglie che hanno contratto un mutuo per l'acquisto di una abitazione o di un bene mobile (debito complessivo di 499,1 miliardi di euro), il risparmio indotto dalla riduzione dei tassi di interesse sarà pari a 1,24 miliardi di euro. Il beneficio medio annuo in capo a ciascuna famiglia è stato stimato in 49 euro.

 

Commenta Stampa
di Felice Massimo de Falco
Riproduzione riservata ©