Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

L'allarme riguarda le imprese chiuse tra il 2008 e il 2012

Cgia Mestre: "Una impresa su tre chiude per debiti dello Stato"


Cgia Mestre: 'Una impresa su tre chiude per debiti dello Stato'
13/07/2013, 11:03

ROMA - Uno studio della Cgia di Mestre attesta che i mancati pagamenti della Pubblica Amministrazione ai privati sta costando la chiusura di migliaia di aziende. Un numero sempre crescente: quelle che hanno chiuso nel 2012 erano più del doppio (+114%) di quelle che hanno chiuso nel 2008. Un debito che la Banca d'Italia ha vautato in 90 miliardi, ma che secondo la Cgia è ancora maggiore, circa 120 miliardi, dato che la prima cifra non comprende le aziende fino a 20 addetti e le aziende che lavorano nel settore della sanità. 
La Cgia ritiene che il 30% delle aziende fallite tra il 2008 e il 2012 lo sia stato a causa dei mancati pagamenti della Pubblica Amministrazione. Quindi, su 52.500 imprese che hanno chiuso, oltre 15 mila lo hanno fatto a causa di questi debiti non pagati. E così l'Italia resta all'ultimo posto in Europa in quanto a puntualità nei pagamenti, con pagamenti che avvengono in media dopo sei mesi (e si sa quanto il termine "in media" sia ingannevole)

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©