Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Ma secondo l'associazione ci sono 30 mld non conteggiati

Cgia: sanare i debiti della PA farà guadagnare 5 mld allo Stato


Cgia: sanare i debiti della PA farà guadagnare 5 mld allo Stato
22/03/2014, 10:31

MESTRE - Secondo la Cgia di Mestre, la misura decisa dal Presidente di Consiglio Matteo Renzi di pagare i debiti della Pubblica Amministrazione porterà nelle casse dello Stato un extra di 5 miliardi. Il calcolo è fatto in maniera semplice. Il governo Letta aveva stanziato per questa voce 27 miliardi nel 2013, di cui 4,4 ancora non pagati; inoltre aveva stanziato altri 19,8 miliardi per il 2014. A questi 24,2 miliardiandranno aggiunti i 43,8 miliardi che Renzi dovrà stanziare per arrivare ai 68 miliardi promessi. Immaginando una aliquota media dell'11,3% - come aliquota Iva applicata dalle aziende - sui 43,8 miliardi, arriviamo a 4,5 miliardi di euro; immaginando una aliquota del 14.74%, nelle casse dell'Erario ci finiranno 5,6 miliardi. 

Tuttavia la Cgia fa notare che la quantità di debiti della PA è sottostimata. Infatti i calcoli del governo si basano sulla stima fatta dalla Banca d'Italia, che calcolò 91 miliardi. Ma i debiti erano fermi al 31 dicembre 2011, e non si riferiscono alle aziende al di sotto dei 20 dipendenti. Per questo, secondo la Cgia, la stima va aumentata di altri 30 miliardi. Soldi di cui però per ora non è prevista alcuna restituzione. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©