Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Aumentano i disoccupati rispetto ai cassintegrati

Cgil: nel 2011 persi oltre 3 miliardi e mezzo con la cassa integrazione


Cgil: nel 2011 persi oltre 3 miliardi e mezzo con la cassa integrazione
14/01/2012, 15:01

ROMA - Il centro studi della Cgil quantifica la perdita subita dall'economia italiana a causa della cassa integrazione. E le cifre sono da capogiro. Solo nel 2011 la cassa integrazione è arrivata a 950 milioni di ore, equivalenti alle ore lavoro annuali di 500 mila operai in Cig a zero ore. Per una riduzione, rispetto allo stipendio, di quasi 8000 euro ad operaio, in totale 3,650 miliardi di euro in meno immessi nel circuito economico italiano. Negli ultimi 3 anni, le ore di Cig ammontano a 3,4 miliardi (1,2 miliardi nel 2010, 1,1 miliardi nel 2009), pari ad una riduzione del reddito primario di 48 miliardi di euro, di cui l'Inps ha risarcito solo il 40%.
La riduzione delle ore di cassa integrazione non è dovuta ad un aumento dell'occupazione, ma al contrario al fatto che la cassa integrazione non dura in eterno. E quando finisce, si scivola nella disoccupazione. Il che significa che ci sono circa 100 mila persone che nel 2011 sono passate da cassintegrate a disoccupate.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©