Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

L'ad Fiat: risanamento in atto, tesoro Usa dalla nostra

Chrysler-Marchionne: "Abbiamo pagato debiti"


Chrysler-Marchionne: 'Abbiamo pagato debiti'
24/10/2010, 19:10

ROMA - “La stiamo risanando, abbiamo pagato i debiti”. L'amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, risponde così alle domande di Fabio Fazio, durante la registrazione del programma di ‘Che tempo ce fa’, in merito al rilancio di Chrysler, marchio Usa partecipata ad oggi al 20 per cento dalla Fiat. Parlando dei rapporti Fiat e gli stati in cui l'azienda è presente, Marchionne ha detto che "il Tesoro Usa ci ha dato una grande possibilità" e che "i rapporti di collaborazione fra Stato e industria succedono ovunque". Il manager ha citato l'esempio dello stabilimento in Serbia finanziato in gran parte dalla Bei. "Qualunque cosa sia successa tra Fiat e Stato in passato - ha detto Marchionne parlando dei rapporti con i governi italiani - è passata". L'ad ha anche affermato che per il lavoro che sta facendo in Fiat non vuole "un grazie ma neppure essere accusato di ricevere aiuti di Stato. Noi nel 2009 - ha concluso - non abbiamo chiesto niente", a differenza di altre case automobilistiche europee come quelle francesi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©