Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

CITTÀ DEL FARE SBARCA IN LIBANO


CITTÀ DEL FARE SBARCA IN LIBANO
17/07/2008, 12:07

Nell’ambito dell’Intervento “Art Gold Libano - Appoggio alle Reti Territoriali, Governance and Local Development, è stato sottoscritto martedì 15 luglio 2008, presso la sede dell’Agenzia Città del fare SCpA, il Verbale di Intenti per la costruzione di rapporti di cooperazione internazionale tra il territorio a Nord Est di Napoli e la periferia Sud di Beirut. Hanno siglato formalmente il documento i delegati istituzionali delle sei municipalità libanesi coinvolte (Al Chiah, Al Hadath, Burj Al Barajneh, Fourn Al Chebbak, Ghobeiry, Haret Hreik) e i rappresentanti del Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP/Art International Service for Local Economic Development), oltre che l’Agenzia Città del fare SCpA.

 
L’accordo, elaborato al termine della due-giorni di incontri dedicati ai temi della crescita economica e sociale, del decentramento amministrativo e dei modelli innovativi di gestione del territorio, manifesta la comune volontà delle parti di individuare un percorso di mutua cooperazione, finalizzato alla realizzazione di programmi di sviluppo integrato e inclusivo. “Dall’incontro – spiega Luigi Cafiero, coordinatore dell’Intervento – è emerso un forte interesse per le tecniche partenariali e concertative sperimentate dall’Agenzia nella promozione dello sviluppo endogeno locale”, in linea con gli obiettivi dell’UNDP/Art Gold Libano,che sostiene la creazione di analoghe strutture operative nelle aree a Sud di Beirut.
 
Nei giorni della missione la delegazione ha partecipato, inoltre, alla visita di studio nell’area PIP di Casalnuovo, che, a seguito del progetto di riconversione co-finanziato dall’Agenzia, è sede dell’attuale Polo della Moda.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©