Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Giù anche vendite frigo, giochi e tv

Commercio, Istat: continuano a calare i consumi


Commercio, Istat: continuano a calare i consumi
26/09/2012, 11:09

Vendite al dettaglio ancora in calo a luglio. L'indice calcolato dall'Istat ha segnato una diminuzione congiunturale dello 0,2%. Nella media del trimestre maggio-luglio 2012 l'indice e' diminuito dell'1% rispetto ai tre mesi precedenti. Nel confronto con giugno, le vendite diminuiscono dello 0,1% per i prodotti alimentari e dello 0,3% per quelli non alimentari. Rispetto a luglio 2011, l'indice grezzo del totale delle vendite segna una diminuzione del 3,2%, sintesi di un calo del 2% per i prodotti alimentari e del 3,8% per quelli non alimentari.

Le vendite per forma distributiva mostrano, nel confronto con luglio 2011, variazioni negative sia per la grande distribuzione (-2,3%) sia per le imprese operanti su piccole superfici (-3,8%). Nel confronto con i primi sette mesi del 2011, l'indice grezzo diminuisce dell'1,7%, come risultato di una lieve diminuzione per le vendite di prodotti alimentari (-0,1%) e di una flessione piu' marcata per quelle di prodotti non alimentari (-2,4%).

Meno frigo, meno lavatrici, meno televisioni. La crisi impatta cosi' anche sulle vendite dei prodotti non alimentari e a luglio segna un -3% per quelle al dettaglio di elettrodomestici. Lo registra l'Istat che segnala anche un calo del 5,6% nel 'gruppo' giocattoli e del 5,2% nella vendita di mobili e arredamento in genere.

A scendere in maniera piu' contenuta, invece, la domanda di gioielli la cui vendita si e' comunque contratta, sempre rispetto a luglio 2011, dell'1%. Un trend confermato anche dall'analisi dei primi sette mesi del 2012 durante i quali tutti i gruppi di prodotti non alimentari hanno registrato, lo stesso calo. Le flessioni piu' ampie riguardano i gruppi 'mobili, articoli tessili, arredamento'(-3,6%), ma la crisi investe anche il settore 'cartoleria, libri, giornali, riviste' che scende del -3,4% ed i prodotti farmaceutici, -3,2%, mentre la diminuzione piu' contenuta e' stata registrata per il gruppo gioiellerie, orologerie, -0,7%.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©