Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

COMUNI DEL MEZZOGIRONO VERSO IL DISSESTO FINANZIARIO


COMUNI DEL MEZZOGIRONO VERSO IL DISSESTO FINANZIARIO
10/01/2009, 13:01

In parecchi Comuni del Mezzogiorno sta venendo al pettine un modo di far politica sbagliato, deleterio e non produttivo, perché alcuni Comuni (piccoli e grandi) rischiano seriamente il “dissesto finanziario”.

Infatti, la maggior parte dei Comuni del Mezzogiorno è alle prese con notevoli difficoltà economiche e non riescono a far fronte ai servizi essenziali di loro competenza, e tutto questo viene pagato dai cittadini. L' attuale situazione deriva dal fatto, che vi è stato e vi è un modo di far politica che è mirato solo a creare consenso politico clientelare e non a far diventare il Comune elemento di equità , di giustizia sociale , di rispetto delle leggi e delle regole di convivenza civile .

Gli elettori ad ogni elezione votano in modo da cambiare segno alle amminstrazione in carica ma il risultato è sempre lo stesso: “Spremere” i cittadini e fare “Cassa”per accontentare gli “amici” degli “amici”. E' una vergogna nazionale ed è grave che le forze politiche non hanno ancora iniziato a fare una riflessione sul costo della politca, la sua produttività ed il rapporto che le Istituzioni hanno con i cittadini. Gli elettori dell'Abruzzo hanno dato una risposta rilevante che non va sottavaluta, per questo è urgente intervenire?

Gli stessi Sindaci si lamentano dell'attuale situazione che loro stessi hanno costruito o agevolato.

Che bella faccia tosta.Che contraddizione!


 

Napoli, 10/01/09


 

Commenta Stampa
di Raffaele Pirozzi
Riproduzione riservata ©