Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

comunicazione all’Agenzia delle Entrate: Meno tasse per chi investe in cultura


comunicazione all’Agenzia delle Entrate: Meno tasse per chi investe in cultura
17/01/2011, 13:01

La Soprintendenza BAP di Salerno e Avellino, guidata da Gennaro Miccio, comunica che entro il 31 gennaio 2011 scade il termine per ottenere i benefici fiscali per chi ha effettuato e beneficiato, nel 2010, di erogazioni liberali.

Le erogazioni liberali sono liberalità in denaro a favore del settore pubblico o del settore privato no profit che possono costituire fiscalmente, a secondo della tipologia del soggetto erogatore oneri deducibili dal reddito (imprese) o oneri detraibili dall’imposta sul reddito (persone fisiche e enti non commerciali). Investire in cultura significa investire nella crescita economico-sociale del Paese attraverso una azione comune di risorse pubbliche e private. Un contributo molto importante è costituito dalle erogazioni liberali effettuate da imprese, persone fisiche e enti non commerciali che decidono di destinare una parte delle proprie risorse all’arte.

“La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e della ricerca scientifica e tecnica. Tutela e valorizza il patrimonio storico e artistico della nazione”. (Art. 9 della Costituzione della Repubblica Italiana)

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©