Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Confcommercio: la crisi nei consumi continua a peggiorare


Confcommercio: la crisi nei consumi continua a peggiorare
04/11/2011, 11:11

ROMA - La crisi economica è ben lungi dal finire. Lo dice la Confcommercio, che fa presente come la caduta dei consumi, parzialmente interrotta all'inizio del 2011, abbia ripreso. Per cui i dati di settembre sono positivi se riferiti a settembre 2010 (+1%) ma sono peggiori di agosto 2011 (-0,1%). Un calo che colpisce i beni alimentari, ma anche abbigliamento e calzature (-3,9%). Invece sono positivi i risultati per le telecomunicazioni, con un incremento superiore al 10% rispetto all'anno scorso: la mania dei telefonini degli italiani non manca mai. Però è una eccezione nel panorama generale.
Tuttavia il segnale è palesemente negativo, dato che i consumi sono alla base della crescita del Pil. Poichè la pessima situazione italiana richiede un forte aumento del Prodotto interlo lordo, la cosa migliore sarebbe proprio stimolare la crescita dei consumi aumentando il potere d'acquisto degli stipendi. Ma l'aumento dell'Iva, che nelle rilevazioni è quasi completamente assente, avrà un pesante impatto sugli acquisti soprattutto nei prossimi mesi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©