Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Dati negativi dalla Standard & Poors Rating Services

Conferenza del presidente Caldoro su Bilancio regionale


.

Conferenza del presidente Caldoro su Bilancio regionale
03/06/2011, 10:06

NAPOLI - Tempo di bilancio in regione Campania, tempo di rendicontare sull'attività finanziaria del governo territoriale che secondo la Standard & Poors Rating Services di Milano ha confermato il rating di controparte a lungo termine dell'Ente, confermando la negatività sulle prospettive. Su questo argomento il governatore della Campania Stefano Caldoro ha incontrato i giornalisti per fare il punto sulla deflagrante condizione economica della regione. In maniera particolare è il settore sanitario, secondo le parole del presidente, ad aver generato "il collasso e di conseguenza un forte indebitamento" che ha portato alla mancanza di liquidità alla base dei problemi segnalati dall'azienda di statistica economica milanese. Relativamente alla liquidità, Caldoro ha indicato la situazione tesa delle aziende sanitarie locali, che continuerà nella previsione ad essere negativa, anche se, come rimarcato, "le prospettive potrebbero tornare stabili qualore le misure messe in atto dalla Regione per affrontare gli squilibri strutturali e ridurre il debito commerciale producessero risultati tangibili e la Campania riuscisse a ridurre fortemente il numero di contenziosi e a normalizzare entro il 2012 il flusso dei pagamenti ai fornitori sanitari. Caldoro si è poi soffermato ad analizzare il voto comunale a Napoli, indicando come motivo della debacle del Pdl non tanto l'errore del candidato a sindaco, ma piuttosto la presenza di fratture in seno alla coalizione che non hanno permesso alla gente di individuare il vero cambiamento. In questo senso il presidente Caldoro, ricordando l'elezione del ministro Angelino Alfano a segretario nazionale del Pdl, si è detto contrario ad un partito verticale che non garantisce le esigenze e la voce di tutti, preferendo un partito orizzontale all'americana, "non più partito ma movimento politico o d'opinione". Il presidente ha infine formulato gli auguri al neo sindaco eletto Luigi De Magistris, auspicando una collaborazione attiva per il bene della città.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©