Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Confesercenti Caserta: credito agevolato, appello alle banche


Confesercenti Caserta: credito agevolato, appello alle banche
01/02/2011, 16:02

CASERTA -  Incontro proficuo quello organizzato dalla Confesercenti di Caserta per chiarire le modalità di accesso ai finanziamenti offerti dal Cosvig ovvero il Consorzio per lo sviluppo delle garanzie. I vertici regionali e provinciali dell’associazione hanno fornito riposte concrete agli associati circa i servizi posti in essere dall’associazione con particolare riferimento al credito. Nella sede provinciale della Confesercenti con il Presidente Maurizio Pollini, il Direttore regionale Pasquale Giglio nonché il Presidente Nazionale della Cosvig Vincenzo Schiavo. “Cosvig è uno strumento eccezionale – ha evidenziato Schiavo - perché promuove l’accesso alla garanzia diretta per le Pmi del commercio e del turismo aderenti a Confesercenti con l’obiettivo di favorire il finanziamento a breve, medio-lungo termine da parte di banche e degli altri soggetti operanti nel settore finanziario. Oggi solo dopo tre anni dalla sua nascita Cosvig è a oltre 350 milioni di euro di garantito presso le banche a fronte delle imprese. Dunque, è un sistema che funziona, vero è che ha dato la possibilità ad oltre 4 mila imprese di avere il contributo a tassi agevolati”. Per Giglio “quella dell’accesso al credito è una problematica particolarmente sentita dalle imprese dal momento che questo è un anno caratterizzato da una forte restrizione del credito alle imprese ciò significa che si rischiano ancora molte chiusure di Pmi e tagli occupazionali. L’accesso al credito resta quindi una priorità ed è per tale motivo che la Confesercenti gioca un ruolo strategico andando incontro agli associati e agli imprenditori”. Il Presidente Pollini a tale proposito ha ricordato che “la Confesercenti interviene dando la possibilità di ottenere finanziamenti agevolati con istituti di credito convenzionati, per una garanzia pari all’80 per cento dell’importo richiesto. Crediamo – ha aggiunto - che Cosvig sia uno strumento valido per risollevare le imprese in crisi, così come presto speriamo di poter prestare ed offrire tra i nostri servizi la carta di credito ricaricabile per importi fino a 5 mila euro a tasso agevolato”. Pollini da parte sua ha poi evidenziato con forza: “Se davvero vogliamo rispettare il principio dell’efficienza nella lotta all’usura, dobbiamo essere noi come Confesercenti i primi ad offrire delle possibilità di sbocco alle nostre imprese, impedendogli di rivolgersi a canali poco sicuri o di intercorrere in disavventure”. Il presidente della Confesercenti ha poi concluso: “E’ chiaro che in questa fase è fondamentale, di vitale importanza direi: il ruolo delle banche. Agli istituti di credito convenzionati chiediamo la massima collaborazione, in primis, la celerità nelle risposte da dare alle imprese e nell’erogazione dei finanziamenti, soltanto rendendo il servizio dinamico e totalmente efficiente renderemo un servizio utile alle nostre imprese”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati