Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Confindustria, crescita quasi zero nel terzo trimestre

I dati del rapporto mensile dell'associazione industriali

Confindustria, crescita quasi zero nel terzo trimestre
21/07/2011, 17:07

Cattive acque per l’economia italiana. Non arrivano notizie positive dall’analisi mensile del centro studi di Confindustria (Csc). La crescita sarà quasi nulla nel terzo trimestre, mentre il Pil non supera l’1%: “La crescita sarà quasi nulla nel terzo trimestre”, si legge nel rapporto mensile, “dopo che nel secondo si è avuto un aumento dell’1,6% della produzione industriale, concentrato nella prima parte del periodo, che ha originato una temporanea accelerazione del Pil”. Non è il primo allarme lanciato dall’associazione degli Industriali italiani: il Presidente Marcecaglia, qualche mese fa, durante l’assemblea annuale, aveva ravvisato la necessità di procedere con le riforme, bacchettando fortemente la politica. “Le condizioni per gli investimenti, valutate dagli imprenditori”, continua Confindustria, ”sono peggiorate nel secondo trimestre: il saldo dei giudizi è sceso a -11,3 a fine giugno dal -9,0 di fine marzo. Appaiono meno favorevoli anche le valutazioni delle imprese sulle condizioni economiche generali nei mesi estivi. Perciò diventano più incerti i piani di acquisto di macchinari e attrezzature. I consumi risentono delle difficoltà occupazionali e della dinamica dei prezzi al consumo: vendite al dettaglio e immatricolazioni di auto hanno un profilo piatto".

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©