Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Restano alti i dati su disoccupazione e cassa integrazione

Confindustria: recessione per l'Italia in tutto il 2012


Confindustria: recessione per l'Italia in tutto il 2012
26/07/2012, 12:00

ROMA - Restano negativi i dati economici per l'Italia, secondo il Centro Studi Confindustria. ALmeno per tutto il 2012. Niente ripresa, neanche un accenno, come era stato ipotizzato in precedenza. Tutti i dati, sottolinea CSC sono negativi, anche gli ordinativi, per cui l'andamento di crescita sarà negativo per tutto il 2012. Forse ci sarà un rallentamento a fine estate, ma è ancora dubbio. A questo contribuisce anche la BCE che, con la sua politica di rigore, sta soffocando i mercati, sia quello italiano che quelli degli altri Paesi europei. 
Ma non è che in Italia le cose vadano meglio: le banche continuano a tenere i cordoni della borsa chiusi: il credito concesso alle imprese a maggio è dell'1,8% inferiore a quello dell'anno scorso (dati destagionalizzati). Ed è il quarto anno di seguito che il dato cala. Qualche rimbalzo occasionale, come quello registrato ad aprile, non cambia le cose. 
Grave anche la situazione dei disoccupati, ma anche dei cassintegrati che, secondo il CSC, sono oltre 370 mila, il 36% in più rispetto ad agosto 2011.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©