Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Quasi mezzo milione di lavoratori in meno nel settore

Confindustria: ripresa lenta, evasione fiscale alle stelle


Confindustria: ripresa lenta, evasione fiscale alle stelle
16/09/2010, 11:09

ROMA - Il rapporto del Centro Studi Confindustria presenta la situazione economica dell'Italia a tinte scure. Infatti, sottolinea il gruppo di studio, quella ripresa che tanto necessita all'Italia procede a rilento. In parte è dovuto al fatto che la ripresa stessa agisce a strappi per cui appare normale che, dopo lo stop che avverrà nel secondo semestre del 2010 e all'inizio del 2011, ci dovrebbe essere un miglioramento nel corso del prossimo anno. Ma ci sono altri due fattori che frenano la crisi. La prima è la disoccupazione, che è prevista in aumento (9,3% nel 2011) a causa della fine dei periodi di cassa integrazione per decine di migliaia di operai. In totale nel solo settore industriale, si calcolano 480 mila disoccupati tra il gennaio 2008 e la fine del 2010. La seconda è una evasione fiscale che Confindustria valuta in 125 miliardi di euro all'anno (rilevazioni più accurate la collocano a 300 miliardi l'anno, ndr) anche se ammette che il dato è sottostimato e che quello effettivo quindi potrebbe essere superiore.
Questi dati spostano al 2013 il momento in cui la nostra crescita ci permetterà di tornare ai livelli del 2007, come Pil, dato che a fine 2010 ci sarà da recuperare ancora il 3,7%

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©