Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

E a dicembre le stime sono di un ulteriore peggioramento

Consumi: a novembre -2,9%. Il 2012 peggior anno dal Dopoguerra


Consumi: a novembre -2,9%. Il 2012 peggior anno dal Dopoguerra
09/01/2013, 10:12

ROMA - Confcommercio rende noti i dati sui consumi, che a novembre sono ancora in calo: rispetto al 2011, il calo è del 2,9%. Rispetto ad ottobre 2011, il calo è dello 0,1%. SI tratta dell'ennesimo calo, che fa dire agli esperti che il 2012 è statop il peggior anno dal Dopoguerra. Anche perchè le stime per dicembre non lasciano ben sperare: tra Imu ed altri prelievi fiscali, le disponibilità economiche delle famiglie erano al minimo. E le primissime rilevazioni hanno dimostrato un netto calo negli acquisti di Natale. 
Il rapporto prosegue nell'esamen, facendo presente che sono due i problemi principali, spesso legati tra di loro. Il primo è il lavoro: trovarne uno è difficile e chi ce l'ha è disposto a tutto per mantenerlo, anche a costo di accettare riduzioni di stipendio o aumenti di orario non retribuiti. Il secondo è la sfiducia: ben pochi si attendono un miglioramento nel breve periodo. per cui le spese, già limitate dalle troppe tasse, sono ulteriormente ridotte dal timore di perdere quella che spesso è l'unica entrata della famiglia. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©