Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Conti pubblici: fabbisogno statale raddoppiato nel 2009


Conti pubblici: fabbisogno statale raddoppiato nel 2009
02/09/2009, 10:09

Continuano a peggiorare i conti pubblici italiani. Secondo i dati resi noti dal Ministero del Tesoro, il fabbisogno statale è arrivato a 61 miliardi di euro nei primi otto mesi del 2009, contro i 27,8 miliardi dello stesso periodo del 2008, con un aumento di 33 miliardi di euro.
Ma lo stesso Tesoro ha pubblicato anche una nota, nel quale sostiene che le entrate sono in linea con le previsioni; mentre per le uscite c'è stato un aumento dei trasferimenti alle Regioni e lo sblocco di alcune partite relative ad anni precedenti.
Resta il fatto, anche prendendo per vere queste dichiarazioni, che noi abbiamo un buco, rispetto al 2008, pari a quasi il 2% del PIL. Quindi, anche se il fabbisogno statale non accumulerà altra distanza, rispetto all'andamento dell'anno scorso, quest'anno ci troveremo un rapporto deficit/PIL superiore al 5%, mentre Bruxelles ha autorizzato sforamenti fino al 3,5%. Di conseguenza è facile immaginare che l'anno prossimo partirà una nuova procedura di infrazione contro l'Italia per deficit eccessivo (la precedente fu fatta nel 2005), infrazione che comporta una multa che per l'Italia andrebbe da 7 a 40 miliardi di euro. E questa volta non ci sarà un Romano Prodi che risanerà i bilanci e bloccherà la multa.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©