Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Cos'è e come si effettua una voltura catastale


Cos'è e come si effettua una voltura catastale
14/11/2013, 10:53

Di cosa si tratta? Di un atto molto importante!
Ogni variazione della titolarità su un bene immobile, infatti, deve essere comunicata all'Agenzia delle Entratecon la domanda di voltura catastale.
Devono presentare le domande di voltura coloro che sono tenuti alla registrazione degli atti che generano il trasferimento di diritti reali su beni immobili, quindi:
• i soggetti privati in caso di successioni ereditarie e riunioni di usufrutto
• i notai, per gli atti da essi rogati, ricevuti o autenticati
• i cancellieri giudiziari per le sentenze da essi registrate
• i segretari o delegati di qualunque Amministrazione o azienda per gli atti stipulati nell'interesse delle rispettive Amministrazioni o aziende.
Se chi è obbligato non richiede la voltura, possono provvedere direttamente i soggetti interessati.
Nelle successioni ereditarie il compito di presentare la domanda di voltura per aggiornare in catasto gli intestatari del bene immobile spetta agli eredi, ai loro tutori o aicuratori, agli amministratori dell'eredità o agli esecutori testamentari.
La richiesta della voltura va presentata all'ufficio provinciale - Territorio nella cui area di competenza ha sede quello delle Entrate presso il quale è stata registrata la dichiarazione di successione, oppure presso l'ufficio provinciale - Territorio dell'Agenzia nella cui circoscrizione si trovano i beni trasferiti.
In alternativa la dichiarazione può essere spedita per posta raccomandata oppure mediante posta elettronica certificata all'indirizzo Pecdell'ufficio provinciale - Territorio competente. (Fonte: Lepre Group)

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©