Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Crediti d’imposta, sale il tetto delle compensazioni


Crediti d’imposta, sale il tetto delle compensazioni
31/01/2014, 13:52

Una delle novità introdotte dalla Legge di Stabilità riguarda lacompensazione tra crediti e debiti dei contribuenti con il fisco.

Il limite massimo dei crediti d’imposta utilizzabili in compensazione o, anche, rimborsabiliin conto fiscale per ciascun anno passa infatti da 516 mila a 700 mila euro.

E’ tuttavia previsto, a tal fine, un nuovo adempimento burocratico.

 La Legge di Stabilità, infatti, impone l’obbligo del visto di conformità anche per Irpef/Ires e Irap, quando il credito da compensare superi l’importo di 15 mila euro.

il visto di conformità è l'attestazione da parte di un Caf o  di professionisti abilitati, che i dati esposti nella dichiarazione siano conformi ai documenti esibiti dai contribuenti.

Per le società controllate da un revisore o da una società di revisioneè sufficiente una dichiarazione,sottoscritta dal rappresentante legale, che attesti i controlli effettuati sulla regolarità delle scritture contabili.

In ogni caso, aumentare il tetto compensabile significa tutelare maggiormente il contribuente nei rapporti con l’amministrazione finanziaria e semplificare le procedure, evitando inutili duplicazioni di operazioni tra i medesimi soggetti, ossia il creditore-debitore e lo Stato (

A cura Centro Studi Lepre Group ).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©