Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Le dichiarazioni del premier a Napoli

Crisi, Berlusconi: i licenziati non restino con le mani in mano


Crisi, Berlusconi: i licenziati non restino con le mani in mano
25/03/2009, 22:03

Una dichiarazione di quelle che farà sicuramente discutere, quella rilasciata oggi a Napoli dal premier Silvio Berlusconi, che è ritornato sulle affermazioni dei giorni scorsi, per le quali gli italiani devono lavorare di più.

“Io ho detto che deve lavorare di più chi ha la possibilità di farlo, - ha detto, - auspico che chi è stato licenziato si trovi qualcosa da fare, io non starei con le mani in mano…”.

“Io spero comunque che si faccia di tutto affinchè non si lasci nessuno a casa, - ha poi aggiunto il Cavaliere, forse nel timore della prossima, ennesima campagna mediatica che avrebbe potuto scaturire dalle sue parole, - anche gli imprenditori si devono inventare qualcosa”.
 

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©