Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

CRISI FINANZIARIA, VERTICE IN REGIONE CON IMPRESE E SINDACATI


CRISI FINANZIARIA, VERTICE IN REGIONE CON IMPRESE E SINDACATI
28/10/2008, 09:10

Si è tenuto oggi a palazzo Santa Lucia il tavolo tra esponenti del governo regionale e rappresentanti di imprese e sindacati per individuare soluzioni e strategie utili a fronteggiare i riflessi della crisi finanziaria sul sistema economico campano e meridionale.

 
Per la Regione Campania erano presenti il presidente Antonio Bassolino, l’ass. al Bilancio Mariano D’Antonio, l’ass. alle Attività produttive Andrea Cozzolino, l’ass. alle Infrastrutture Ennio Cascetta, l’ass. al Welfare Lilly De Felice. Le imprese erano rappresentate dai vertici di Confindustria Campania, Confcommercio, Confapi, le forze sindacali dai segretari regionali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl.
 
 Queste le decisioni operative assunte nel corso della riunione:
 
-         i rappresentanti di imprese e sindacati, d’intesa con la Regione Campania, elaboreranno nei prossimi giorni un documento unitario per sottoporre al governo nazionale l’urgenza di fronteggiare i riflessi della crisi finanziaria nel Mezzogiorno. Il documento ribadirà l’urgenza di escludere gli investimenti realizzati coi fondi strutturali dal patto di stabilità, così da liberare nuove risorse da immettere sul mercato. Saranno formulate inoltre proposte e interventi concreti che saranno attuate dalle realtà istituzionali, produttive e sociali a livello regionale.
 
-         presso l’assessorato alle Attività Produttive verrà istituito un nucleo di monitoraggio sulle conseguenze della crisi finanziaria nel sistema economico campano, sulla situazione degli ammortizzatori sociali e sulla validità degli strumenti di sostegno allo sviluppo che saranno messi in atto.
 
-         entro le prossime settimane, la Regione Campania organizzerà una grande iniziativa pubblica di confronto con le forze politiche, economiche e sociali presenti sul territorio per fare il punto sull’andamento dell’economia campana nel 2008 e per anticipare la programmazione e gli interventi relativi al nuovo anno.
 
-         la Regione, d’intesa con il Tavolo di partenariato, elaborerà un nuovo bando per mettere a disposizione del sistema imprenditoriale campano ulteriori strumenti di sostegno allo sviluppo e alla crescita economica legati a obbiettivi di servizio europei (innalzamento qualità della vita, potenziamento delle infrastrutture, rafforzamento delle politiche di welfare e dell’ambiente).
 
 

“Stiamo attraversando una fase molto delicata – ha detto il Presidente Bassolino in apertura di riunione – ed è evidente che le nostre forze da sole non bastano per fronteggiare le ricadute locali di una crisi globale. Per questo dobbiamo fare fronte comune, cercare soluzioni condivise al nostro interno e muoverci per sensibilizzare governo e parlamento sulla particolare situazione del Mezzogiorno, dove la crisi rischia di essere ancora più grave che altrove”. Il governatore ha poi insistito sulla necessità di lavorare assieme a imprese e sindacati su due livelli, sia concertando iniziative e strumenti efficaci per sostenere la crescita, sia adeguando gli strumenti di welfare alle situazioni di disagio per i ceti e le famiglie più deboli. “Siamo impegnati per rendere sempre più efficace la spesa dei fondi europei – ha ricordato Bassolino – e in questo particolare frangente spingeremo ancora di più su questo fronte. Bisogna supportare la crescita delle imprese, intervenire con decisione, come abbiamo iniziato a fare, sul caro prezzi e sostenere le famiglie dal reddito medio-basso. Queste sono le grandi urgenze su cui le istituzioni, le imprese e le forze politico-sociali della Campania devono concentrarsi per fronteggiare la crisi in atto” ha concluso Bassolino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©