Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

L'intervento al meeting dei banchieri centrali

Cristine Lagarde: ''L'economia mondiale non ha fatto nessun passo in avanti''

''Rischi sempre più crescenti e politiche ancor + limitate''

Cristine Lagarde: ''L'economia mondiale non ha fatto nessun passo in avanti''
28/08/2011, 12:08

NEW YORK – Il direttore generale del FMI non vede passi in avanti dell'economia mondiale rispetto al passato, anzi i rischi sono sempre più crescenti e le opzioni politiche ancor più limitate. Cristine Lagarde, nel suo intervento al meeting dei banchieri centrali di tutto il mondo, in corso a Jackson Hole, nel Wyoming, ha così lanciato l’allarme: ‘’In Europa c'è bisogno di un'azione urgente e decisa per rimuovere le incertezze sulle banche e sui debiti sovrani – evidenziando - stanno trasmettendo paura attraverso i mercati e da Paese a Paese’’. La francese, che ha rimpiazzato  Dominique Strauss-Kahn al FMI, comunque trova delle soluzioni all’emergenza attraverso la riduzione del deficit ‘’ un imperativo’’ e politiche macroeconomiche che ‘’devono sostenere la crescita’’. Quindi per la Lagarde, l'Europa deve compiere passi per ripristinare la fiducia verso la sua economia e il suo sistema finanziario attraverso 3 passi. Il primo riguarda i debiti sovrani che ‘’devono essere riportati ad un livello sostenibile’’ , non soltanto trovando soluzioni adatte a ‘’stringere la cinghia’’, dato che il problema dell'aumento della spesa pubblica va affrontato nel lungo termine, come quello per le pensioni e quello per la sanità. Il secondo passo da compiere è quello di  ‘’tagliare la catena del contagio’’ tramite ‘’l'urgente ricapitalizzazione delle banche’’ che ‘’devono essere forti abbastanza per reggere ai rischi legati ai debiti sovrani e a una crescita debole’’. Infine, il terzo ed ultimo passo, per l'Europa deve essere quello di cominciare a parlare davvero con una sola voce, ‘’senza più equivoci e incertezze sulla direzione da prendere’’, unica strada per riconquistare la giusta credibilità.

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©