Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Lo comunica l'Istat

Crolla il potere d’acquisto delle famiglie


Crolla il potere d’acquisto delle famiglie
09/10/2012, 11:29

ROMA  - Il potere d'acquisto delle famiglie consumatrici, nel secondo trimestre 2012, tenuto conto dell'inflazione, si è ridotto dell'1,6% rispetto al trimestre precedente e del 4,1% rispetto al secondo trimestre 2011. Lo comunica l'Istat precisando che il calo tendenziale è il più marcato dal 2000. L'Istat ha rivisto al rialzo la variazione del Pil acquisita al secondo trimestre del 2012 per l'intero anno (quella che si avrebbe in presenza di una variazione congiunturale nulla nei restanti trimestri dell'anno): dal -2,1% a -2%. Il  pil é diminuito dello 0,8% rispetto al trimestre precedente e del 2,6% rispetto allo stesso periodo del 2011.  

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©