Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Rispetto ad ottobre, gli alimentari registrano un -0,8%

Crollano i consumi: a novembre -1,8%


Crollano i consumi: a novembre -1,8%
25/01/2012, 11:01

ROMA - Sono sempre più evidenti i disastri, per la nostra economia, creati dagli enormi aumenti di tasse concentrati sui redditi medio-bassi, disposti dal governo Berlusconi prima e dal governo Monti poi. E lo dimostrano i dati sul commercio interno, che a novembre ha avuto un altro crollo: -1,8% rispetto ad un anno prima, -0,3% rispetto al mese di ottobre. Preoccupante il crollo soprattutto nel settore alimentare: -0,8% rispetto ad otobre, -2,6% rispetto al novembre precedente.
Calano gli acquisti sia nei negozi al dettaglio (-2%) che nella grande distribuzione (-1,7%). Ormai sempre più persone vanno a fare gli acquisti nei discount (+1,5%) o nel supermarket sotto casa (+0,8%).
Insomma, soldi non ce ne sono. Non è più tempo di andare dal negozio sotto casa, perchè è comodo, o nell'ipermarket, da dove uscire con i carrelli strapieni. Se resti sotto casa, vai al supermarket, che ti offre prezzi migliori rispetto al negozio; oppure se ti devi muovere, si cerca il discount, più che l'ipermercato. Ma il governo ha già deciso di non occuparsi di queste situazioni nel loro decreto "Crescitalia" che si occupa di cose che non avranno effetto sui cittadini nel lungo termine.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©