Da gennaio finisce il sostegno della BCE ai titoli di Stato - JulieNews - 1

Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Per Italia significa almeno 50 miliardi di euro da piazzar

Da gennaio finisce il sostegno della BCE ai titoli di Stato


Da gennaio finisce il sostegno della BCE ai titoli di Stato
14/06/2018, 16:21

FRANCOFORTE (GERMANIA) - Se ne parlava già da alcune settimane, ma oggi è arrivata la conferma ufficiale: il quantative easing della BCE sta per finire. SI tratta di quella operazione, che va avanti da alcuni anni, usata da Draghi per stimolare l'economia dei Paesi più in difficoltà: le Banche centrali acquistavano con i soldi della BCE titoli di Stato e obbligazioni delle società più sicure, assicurando così tassi più bassi e maggiore liquidità alle banche e agli istituti finanziari. Solo per quanto riguarda l'Italia, questo sistema ci ha permesso di risparmiare tra il 2014 e il 2018 anche 40 miliardi l'anno in minori interessi sul debito. 

Il governatore della BCE Mario Draghi ha specificato che da settembre gli acquisti saranno dimezzati (da 30 a 15 miliardi al mese) e poi da gennaio verranno utilizzati solo gli interessi maturati sui titoli già acquistati, fino ad esaurimento. Inoltre il tasso di riferimento (cioè il tasso a cui la BCE presta i soldi alle banche centrali) resta allo zero per cento e resterà tale ancora a lungo, forse fino al 2019. 

La decisione di interrompere il QE è stato motivato sia con il buon andamento dell'economia europea, sia con il fatto che l'inflazione è risalita all'1,7%, non lontano quindi dal 2% che rimane uno degli obiettivi guida della BCE

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©