Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

A regime, la differenza sarà del 40%

Da luglio per tutti la bolletta elettrica bioraria


Da luglio per tutti la bolletta elettrica bioraria
24/06/2010, 12:06

ROMA - A partire dal primo luglio verrà esteso a tutti coloro che hanno il contatore elettronico il computo dei consumi elettrici secondo la cosiddetta fascia bioraria. Cioè si pagherà un prezzo maggiore per i consumi fatti tra le 8 e le 19 dei giorni compresi tra il lunedì e il venerdì; un prezzo minore nelle altre fasce orarie. Si tratta di quei consumi che già adesso vediamo indicati in bolletta con le scritte "F1" per i consumi diurni, quelli più cari; "F2" ed "F3" quelli notturni e festivi. Per un primo periodo di 18 mesi, la differenza tra le due tariffe non potrà essere superiore al 10%; poi a regime si salirà al 40%.
In realtà questo tipo di tariffa già esiste, ma è scelta su base volontaria; dal primo luglio sarà obbligatoria. La scelta è stata effettuata perchè all'ingrosso il prezzo dell'energia è già basato su una tariffa bioraria, e questo adeguamento contribuirà a ridurre le spese nel settore. Inoltre, indirizzando più consumi nelle ore notturne, si potranno evitare i picchi dei consumi che costringono ad attivare le centrali più vecchie, meno efficienti e solitamente più inquinanti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©