Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

De Benedetti:"Puntare su Pompei e cambiare l'intera classe dirigente"


.

De Benedetti:'Puntare su Pompei e cambiare l'intera classe dirigente'
18/10/2013, 11:50

In Italia non ci sono segnali di riprsa, è una bufala come quelle raccontate da Monti nel 2012. Così Carlo De Benedetti, il presidente del Gruppo Editoriale L'Espresso nel corso della XXVIII° convention dei giovani imprenditori. Un fiume in piena:"conosco tutta la classe dirigente del nostro paese, i direttori dei ministeri ce fanni perdere temo in lunghe attese e mille rivoli burocratici; i dirigenti dei beni culturali, gli ordini professionali, etc. cono tutti responsabili, in misure diverse, ma tutti hanno contribuito a questa lunga "Caporetto". La famosa sburocratizzazione non è mai avvenuta, la stiamo ancora aspettando. C'è una classe dirigente intera che deve lasciare il posto ai nostri giovani. Meglio se ai trennt'enni. Sono loro che devono portare avanti la rivoluzione per il nostro futuro". "Quì a Napoli avete Pompei, un marchio vincente da proporre ai milioni di viaggiatori che dai nuovi mercati stanno per arrivare. Non c'è più tempo da perdere".

Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©
GLI ALTRI VIDEO.