Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Debiti Equitalia, come ottenere dilazioni straordinarie


Debiti Equitalia, come ottenere dilazioni straordinarie
29/01/2014, 14:03

In una precedente puntata abbiamo ricordato come la Legge di Stabilità abbia previsto una mini sanatoria fiscale per le pendenze in corso conEquitalia.

In particolare, per gli importi da recuperare affidati a Equitalia fino al 31 ottobre 2013, è possibile per i contribuenti chiudere i conti di cartelle e avvisi di pagamento versando l’intero importo, ma senza interessi di mora e di ritardata iscrizione a ruolo, entro il prossimo 28 febbraio.

Oggi vogliamo sottolineare che un altro importante provvedimento governativo del 2013, il Decreto del Fareha cercato di venire incontro a chi invece non può permettersi di saldare le pendenze se non rateizzando l’importo.

E’ stata infatti introdotta una dilazione straordinaria fino a dieci anni.

Chi ha già avuto una dilazione ordinaria o una successiva proroga può beneficiare di questa nuova opportunità, purché sussistano determinati presupposti.

Ovviamente, il problema principale sta proprio qui!

Per ottenere la possibilità di saldare il debito con il fisco in 120 rate mensili, e dunque ‘spalmandolo’ per un decennio, il contribuente deve trovarsi in una condizione in cui:

-
Vi sia l’accertata impossibilità di assolvere al pagamento del credito secondo il piano di rateazione ordinario;
-
Sia considerato solvibile se ottiene la dilazione straordinaria.

Insomma la concessione della dilazione non è automatica. La difficoltà sta nel dimostrare la sussistenza dei presupposti.

Per le persone fisiche si fa riferimento al reddito mensile del nucleo familiare.

Per le imprese si guarda a due indicatori: valore della produzione mensile e indice di liquidità. (a cura del Centro Studi Lepre Group) 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©