Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Solo la Grecia peggio di noi, con il 132%

Debito pubblico italiano al 123%del Pil, mai così alto


Debito pubblico italiano al 123%del Pil, mai così alto
23/07/2012, 11:30

ROMA - Un altro record è stato superato, dalla nostra economia, e non si tratta di un record positivo: il rapporto tra debito pubblico e Pil dell'Italia ha raggiunto il 123,3% a marzo 2012. Si tratta del punto più alto della nostra storia. A dicembre era del 120,1%; mentre il precedente record, che risale al 1995, era del 120,9%. L'anno successivo il governo Prodi iniziò l'opera di risanamento che - dopo le prosecuzioni dei governi D'Alema e Amato - portò il debito pubblico nel 2001 al 105% del Pil, prima che il governo Berlusconi annullasse tutto. Ed ora il governo Monti ha completato l'opera: a questo ritmo a dicembre 2012 saremo al 130%.
Peggio di noi è solo la Grecia, con un debito pubblico del 132,4%. Meglio il Portogallo (111,7%) e l'Irlanda (108,5%). All'estremo opposto della classifica  ci sono l'Estonia (6,6%), la Bulgaria (16,7%) e il Lussemburgo (20,9%). 
Aumenta anche il debito pubblico spagnolo, passato dal 68,7% di dicembre 2011 al 72,5% di marzo 2012. Ma in questo caso ha inciso la concessione del prestito di 30 miliardi concesso alle banche spagnole che, come è noto, viene addebitato allo Stato che lo richiede. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©