Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Detrazioni per assistenza a persone non autosufficienti


Detrazioni per assistenza a persone non autosufficienti
12/10/2013, 13:18

La detrazione fiscale del 19% è fruibile anche per le spese sostenute per gli addetti all’assistenzapersonale nei riguardi di soggetti non autosufficienti.
La detrazione è possibile fino a un ammontare di spesa non superiore a2.100 euro,  sempre che il reddito del contribuente non oltrepassi il tetto di 40 mila euro.
I soggetti non autosufficienti sono quelli che non sono in grado, ad esempio, di cibarsi, o di espletare le funzioni fisiologiche, di provvedere all’igiene personale, di deambulare, di vestirsi. Sono persone non autosufficienti anche coloro che necessitano di sorveglianza continua.
La condizione di non autosufficienza deve risultare da una certificazione medica.
Le spese su cu applicare la detrazionedevono essere documentate. Basta anche una ricevuta rilasciata dal soggetto che presta l’assistenza. La documentazione deve contenere il codice fiscale e i dati anagrafici di chi effettua il pagamento e di chi presta l’assistenza. Se la spesa è sostenuta in favore di un familiare, nella ricevuta bisogna indicare anche gli estremi anagrafici e il codice fiscale di quest’ultimo. (Fonte: Lepre Group)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©