Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

DETRAZIONI PER GLI INTERESSI PASSIVI SUI MUTUI


DETRAZIONI PER GLI INTERESSI PASSIVI SUI MUTUI
27/02/2014, 09:35

Per i mutui stipulati a partire dal 1993 le detrazioni sui mutui ipotecari sono concesse soltanto quando si acquista l’abitazione principale.

La detrazione è pari al 19%.

Il limite di spesa per interessi passivi su cui è possibile calcolare la detrazione d’imposta è di 4 mila euro. Al massimo, quindi, il beneficio può ammontare a 760 euro.

La spesa massima detraibile si riferisce a tutti gli intestatari del mutuo.

La detrazione spetta, come accennato, a condizione che l’immobile sia acquisito come abitazione principale. In tal senso è sufficiente che sia adibito ad abitazione principale entro un anno dall’acquisto.

La condizione di dimora abituale deve sussistere anche per tutto il periodo d’imposta per il quale si chiedono le detrazioni. Fanno eccezione solo le variazioni di domicilio dipendenti da trasferimenti per motivi di lavoro.

L’acquisto dell’immobile deve avvenire entro un anno prima o dopo la stipula del contratto di mutuo ipotecario.

In altre parole, si può acquistare e poi entro un anno definire il mutuo oppure stipulare prima il contratto di mutuo e poi entro un anno quello di acquisto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©