Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

AUmenta il numero dei giovani disoccupati

Disoccupazione in crescita (8,5%), mai così in alto dal 2003


Disoccupazione in crescita (8,5%), mai così in alto dal 2003
23/09/2010, 12:09

ROMA - Ancora brutti segnali dall'economia italiana: secondo l'Istat, la disoccupazione è ancora in aumento. Nel secondo trimestre del 2010 abbiamo toccato l'8,5%, un livello che non si toccava dal 2003. In numeri, parliamo di oltre 2 milioni di persone, con un aumento dell'1,1% rispetto al primo trimestre del 2010 e del 13%rispetto al secondo trimestre del 2009. Aumenta di 92 mila unità anche l'esercito degli inattivi, cioè di quelle persone che non lavorano e non cercano neanche lavoro perchè scoraggiati. Preoccupante il fatto che la disoccupazione giovanile raggiunga il 27%, cioè oltre un quarto delle persone sotto i 24 anni che cerca lavoro non lo trova. E solitamente si tratta di persone che ne hanno bisogno. Così come è significativo che l'aumento della disoccupazione al nord è dato soprattutto da persone che sono ex occupati, usciti dalla cassa integrazione. SI tratta delle prime file di un esercito di oltre 600 mila persone, che contano con terrore i giorni che mancano alla scadenza della cassa integrazione straordinaria.
Gli occupati, rispetto al secondo trimestre del 2009, sono calati dello 0,8% (-195 mila unità, ma solo grazie alla manodopera straniera: infatti ci sono stati 366 mila italiani licenziati e 171 mila stranieri assunti

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©