Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

I titoli di Piazza Affari oscillano

Dopo il martedì nero, spread italiano sotto i 400 punti

Oggi il Tesoro offre 11 miliardi di Bot a tre mesi e un anno

Dopo il martedì nero, spread italiano sotto i 400 punti
11/04/2012, 10:04

In mattinata i mercati europei rialzano la testa dopo il martedì nero. E' un piccolo sospiro di sollievo per le Borse dei Paesi europei che vedono salire le quotazioni dei loro titoli di Stato, ma solo per poco. La Borsa di Milano apre in positivo, poi ritorna a scendere. Sono soprattutto i punti dello spread che fanno rilassare i cordoni della Borsa. Dopo aver toccato quota 400 ieri, il premio di rendimento dei Btp decennali sui Bund tedeschi scivola verso i 387 punti base. Lo stesso discorso vale per la Spagna, che vede scendere il suo spread a 418, la Francia a 124 e il Belgio a 172. In Italia si cerca di far quadrare il cerchio. Il Tesoro offre 11 miliardi di Bot a tre mesi e un anno, mentre domani saranno messi all'asta i Btp.
Oggi i titoli dello Stivale complessivamente reggono il colpo di ieri. A Piazza Affari il più bersagliato è il Ftse Mib che cede dopo un'ora lo 0,4%, mentre è stabile Unicredit con +1,51%, Intesa Sanpaolo con +1,5%. Resta col segno meno Unipol con -4,89%, Mps con -2,66%, Eni con -1,63%, Telecom con -1,28% e Stm con -2,07%.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©