Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

A rischio i dati di 1,3 milioni di utenti

Dopo Sony e Nintendo anche Sega attaccata dagli hacker


Dopo Sony e Nintendo anche Sega attaccata dagli hacker
19/06/2011, 12:06

TOKYO - Per gli hacker informatici sembra davvero diventato un divertimento attaccare le grosse aziende sviluppatrici di console o video game.
Dopo gli attacchi alle piattaforme online di Sony e Nintedo, è il turno della SEGA Sammy Holdings Inc, grossa azienda del ramo, famosa soprattutto per la produzione di videogiochi da bar, di gran successo.

La notizia dell'attacco e i suoi particolari sono stati resi pubblici dalla Bbc, la quale ha spiegato che i dati riservati di 1,3 milioni di utenti(nomi date di nascita, indirizzi e-mail e password) della casa nipponica sarebbero stati trafugati dal sito "Sega Pass" da ignoti hacker, e che la società farà di tutto per proteggere i clienti, con accertamenti che sono già in corso per verificare con esattezza, se e quali informazioni riservate siano state trafugate.

Intanto è da escludere che gli autori della violazione del sito appartengono al gruppo Lulz Security, autore degli attacchi alla Sony e Nintendo, perchè attraverso un messaggio diffuso su Twitter, il gruppo si è tirato fuori dalla vicenda, esprimendo piena solidarietà alla Sega e promettendo un intervento a suo favore.

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©