Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Pil ai livelli del 2007 solo tra 3 anni

Draghi: "Italia uscirà dalla crisi lentamente"

"Occorre seguire crescita intelligente"

Draghi: 'Italia uscirà dalla crisi lentamente'
21/04/2011, 19:04

ROMA – Dalla crisi si uscirà, ma lentamente. E’ quanto fa sapere la Banca D’Italia, attraverso il suo Governatore Mario Draghi: “Secondo le previsioni del Documento di Economia e Finanza solo nel 2014 il Pil tornerà sul livello del 2007. In termini di prodotto pro - capite, il recupero del livello pre-crisi sara' ancora più lento”.
Il problema della crescita, spiega il Governatore, non è solo italiano, anche se nel nostro Paese tocca i punti più alti. L’unico modo per “respirare” è quello di affidarsi all’Europa: “La Commissione europea ci esorta, con la nuova strategia Europa 2020” – aggiunge –“a perseguire una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva”.
Insomma, la situazione è davvero complessa e desta preoccupazione. Basti pensare che nel biennio 2008-2009 la crisi ha fatto perdere 6.5 punti Pil all’Italia, contro il 3.5 del resto dei paesi europei. Dati allarmanti, che evidenziano come le imprese italiane facciano fatica ad essere competitive sul territorio e a trovare nuove strategie per risollevarsi. La ricetta per limitare i danni, secondo Draghi, è “un'attenta regolamentazione pro-competitiva dei mercati, ben disegnata e sorvegliata da regolatori indipendenti”.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©