Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Così afferma l’ex governatore

Draghi su Mps: “Bankitalia fu corretta”


Draghi su Mps: “Bankitalia fu corretta”
07/02/2013, 16:33

ROMA - Sulla questione dello scandalo Mps l’ex governatore di Bankitalia, Mario Draghi; scende in campo e dice la sua difendendo a spada tratta ciò che fu fatto e deciso da Palazzo Koch. Così il presidente della Bce ha dichiarato: “C'é un rapporto dettagliato della Banca d'Italia, che ha fatto tutto quello che doveva e ha agito velocemente. Le tante voci sulla vicenda del Monte dei Paschi dovrebbero essere liquidate come il classico 'rumore' prodotto da una campagna elettorale. Ho firmato io entrambe le ispezioni sul Montepaschi effettuate dalla banca d'Italia. Una cosa che questa vicenda insegna è che più poteri all'autorità di vigilanza avrebbero aiutato”.
Intanto la procura di Siena dichiara che è accertata la: “Provenienza illecita" delle liquidità e dei beni che sono stati sequestrati dalla Gdf in merito alla vicenda del Mps.
Oggi poi l'ad Fabrizio Viola in conference call, riferendosi alla questione dei derivati ha detto: “Non ci sono altre Santorini. Ora l'attenzione si riduca a zero. Non c'é fuga di depositi da Mps”. Poi ha concluso dicendo: “In una banca commerciale come il Montepaschi la finanza deve avere un peso residuale e comunque funzionale all'attività principale”.      

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©