Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Durc in regola per i pagamenti Pa


Durc in regola per i pagamenti Pa
23/11/2013, 12:26

Se non c’è regolarità contributiva, non si può avere la restituzione degli importi dovuti dalla pubblica amministrazione. Nella redazione definitiva del decreto n. 35 del 2013 (Legge n. 64/2013), che sblocca i pagamenti della Pa, tuttavia, questo vincolo, di per sé discutibile, è stato attenuato. Lo rende noto la Lepre Group.  Il Durc, ossia il Documento unico di regolarità contributiva, deve essere in regola alla data di emissione della fattura o della richiesta di pagamento equivalente,non alla data dell’eventuale pagamento da parte della Pa. Così disponendo, si è voluto ridurre l’iniquità di una situazione in cui l’irregolarità del Durc poteva dipendere proprio dal non avere incassato da tempo le spettanze dovute dall’amministrazione pubblica. Nel caso in cui il Durc risulti irregolare solo dopo l’emissione della fattura, il pagamento verrà dunque effettuato, ma in ogni caso trattenendo le somme destinate a Inps, Inail o Cassa Edile al momento non versate. (Fonte: Lepre Group)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©