Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

E' UFFICIALE: EUROZONA IN RECESSIONE


E' UFFICIALE: EUROZONA IN RECESSIONE
04/12/2008, 11:12

Non che ce ne fosse bisogno, ma è arrivata dai dati la conferma che, nella zona euro, c'è recessione. Infatti, per averne conferma tecnica, c'è bisogno che ci siano due trimestri consecutivi con crescita del PIL inferiore allo zero. E i dati dicono che, nel trimestre che va dal primo luglio al 30 settembre, la crescita nei Paesi dell'euro è stata del -0,2%, lo stesso dato del trimestre precedente. In particolare, sono in recessione Italia, Germania, Svezia ed Estonia; mancano i dati di Irlanda e Lettonia, che comunque sono in recessione già da inizio anno. Nell'Europa a 27, invece, anche se il dato del PIL nel terzo trimestre è comunque pari al -0,2%, non si può ancora parlare di recessione, perchè nel secondo trimestre il dato era rimasto pari a zero. Se invece si va a vedere i dati delle singole nazioni, si vede che anche quelli positivi (e sono pochi), non si discostano molto dallo zero. Però è impressionante vedere che il Regno Unito ha uno -0,5%, nella crescita del PIL, come la Germania, considerando che questi Paesi sono considerati i traini economici dell'Europa

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©