Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Maglia nera anche per Messina, Siracusa e Catania

Economia: caro-spesa, Palermo tra città più care d'Italia

Dati rilevati dall’associazione Altroconsumo

Economia: caro-spesa,  Palermo tra città più care d'Italia
04/09/2012, 11:00

PALERMO – Il capoluogo siciliano è il più caro d’Italia. Fare la spesa in un supermercato palermitano costa in media 6.532 euro all'anno, circa 600 euro in più che a Pisa, Firenze e Verona. Una spesa che rispetto al 2010 è aumentata di quasi 100 euro: era 6.439 euro due anni fa.  I conti in tasca dei cittadini di Palermo li ha fatti l’associazione Altroconsumo che ha confrontato i prezzi di 61 città  che tra aprile e maggio scorso ha rilevato in tutta Italia 898 mila prezzi che hanno coinvolto 950 punti vendita, 162 ipermercati, 603.

Nella classifica delle 61 città, Palermo si piazza tra le più care, al cinquantunesimo posto, superata solo da poche altre siciliane, come Messina e Siracusa mentre Catania conquista la maglia nera del Sud Italia (6634 euro la spesa media) e si piazza al sessantesimo e penultimo posto, prima della più cara, Aosta.

Lo studio fa riferimento a un campione di 504 prodotti che l'Istat considera tra i più acquistati dagli italiani: dagli scaffali al carrello dei rilevatori di Altroconsumo sono finite le marche di pasta più diffuse, il caffè, i detersivi, i prodotti per la cura del corpo, oltre ai cibi freschi, formaggi, frutta e verdura.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©