Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

ECONOMIA IN "VIAGGIO" PER I PONTI DI PRIMAVERA


ECONOMIA IN 'VIAGGIO' PER I PONTI DI PRIMAVERA
22/04/2008, 11:04

Oltre 10 milioni di italiani in viaggio, per un giro d'affari di 3 miliardi: questi i numeri del turismo italiano, nei prossimi ponti del 25 aprile e primo maggio, diffusi oggi da Federalberghi. Questi i dettagli: *** PONTE DEL 25 APRILE GLI ITALIANI IN VACANZA - Saranno circa 5,25 milioni gli italiani maggiorenni in vacanza (rispetto ai 4,35 milioni del 2007) per il ponte del 25 aprile, corrispondenti all'11,1% della popolazione maggiorenne, che pernotteranno almeno una notte fuori casa. Tra tutti questi, l'85,4% rimarrà in Italia (rispetto all'81,9% del 2007), pari a circa 4,5 milioni di persone, mentre un rimanente 14,3% andrà all'estero (rispetto al 18,1% del 2007), pari a circa 750 mila persone. DOVE IN VACANZA - Per chi resterà in Italia il mare sarà la scelta privilegiata (42% delle preferenze), seguito dalla montagna al 24%. Le località d'arte maggiori e minori si attesteranno sul 14% della domanda, mentre i laghi registreranno quasi il 6% e le terme l'1,3%. DOVE DORMIRE - Pur mantenendo l'albergo la testa della classifica, con circa il 35% delle preferenze, svetta il risultato della casa di proprietà con il 25% delle preferenze. La casa di parenti o amici sarà prescelta dal 14% degli italiani, mentre gli agriturismo raccoglieranno il 6,9% della quota di mercato. LA SPESA PER VACANZE - La spesa media pro-capite (comprensiva di trasporti, cibo, alloggio e divertimenti) si attesterà sui 329 euro rispetto ai 323 euro del 2007. Questo importo genererà un giro d'affari pari a 1,73 miliardi di euro (rispetto agli 1,4 miliardi di euro del 2007). La durata media della vacanza si attesterà sulle 3,1 notti. Infine per il ponte del 25 aprile il 23,5% degli italiani ha utilizzato Internet per organizzare il proprio viaggio. Il 13,8% ha telefonato direttamente alla struttura ricettiva o alla località prescelta ed il 13,4% ha utilizzato la collaborazione di una agenzia di viaggi. **** PONTE DEL PRIMO MAGGIO GLI ITALIANI IN VACANZA - Saranno 4,9 milioni gli italiani maggiorenni in vacanza (rispetto ai 5,3 milioni del 2007) per il ponte del primo maggio, pari al 10,4% della popolazione maggiorenne, che pernotteranno almeno una notte fuori casa. Il leggero calo è dovuto essenzialmente alla diminuzione di italiani che andranno all'estero. Il 91,9% resterà in Italia (rispetto all'89,2% del 2007), pari a 4,5 milioni di persone, mentre un restante 6,7% andrà all'estero (rispetto al 10,8% del 2007) , pari a 330 mila persone. DOVE IN VACANZA - Per chi resterà in Italia il mare sarà la scelta privilegiata (42% circa delle preferenze), seguita dalla montagna al 20,6%. Le località d'arte maggiori e minori si attesteranno sul 17,3% della domanda, mentre i laghi registreranno il 6,6% e le terme lo 0,4%. DOVE DORMIRE - Pur mantenendo l'albergo la testa della classifica con il 36,2% delle preferenze, svetta anche in questo caso il risultato della casa di proprietà con il 24,6% delle preferenze. La casa di parenti o amici sarà prescelta dal 15,5% degli italiani, mentre gli agriturismo raccoglieranno il 6,8% della quota di mercato ed i campeggi il 6,3%. LA SPESA PER VACANZE - La spesa media pro-capite (comprensiva di trasporti, cibo, alloggio e divertimenti) si attesterà sui 250 euro (rispetto ai circa 230 euro del 2007). Questo importo genererà un giro d'affari pari a 1,22 miliardi di euro (rispetto a 1,21 miliardi di euro del 2007). La durata media della vacanza si attesterà sulle 2,8 notti. Infine per il ponte del primo maggio il 27,3% degli italiani ha utilizzato Internet per organizzare il proprio viaggio. Il 18% ha telefonato direttamente alla struttura ricettiva o alla località prescelta ed il 9,4% ha utilizzato la collaborazione di una agenzia di viaggi.

 

Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©